ENG
logo piaggio wide
Corporate

ANNIVERSARIO

MOTO GUZZI STORY: 100 ANNI DI AUTENTICA PASSIONE

Marzo 2021 - Il 15 marzo 1921 viene costituita a Genova, nello studio del notaio Paolo Cassanello in Corso Aurelio Saffi, la "Società Anonima Moto Guzzi", avente per oggetto "La fabbricazione e la vendita di motociclette e ogni altra attività attinente o collegata all'industria metalmeccanica". Soci dell'impresa sono Emanuele Vittorio Parodi, noto armatore genovese, il figlio Giorgio e l'amico Carlo Guzzi, suo ex commilitone nella Regia Aviazione insieme all'amico Giovanni Ravelli, aviatore come lo stesso Parodi, deceduto l'11 agosto 1919 durante un volo di collaudo. Alla sua memoria si deve l’introduzione dell’Aquila ad ali spiegate nel logo Moto Guzzi.

I FONDATORI.

WIDE REWIND:
wide.piaggiogroup.com/articles/people/i-fondatori-di-moto-guzzi

Guzzi, Parodi e Ravelli erano stati insieme nel Servizio Aereo della Regia Marina e lì avevano sviluppato l’idea di dedicarsi, a guerra finita, alla costruzione di motociclette di concezione innovativa. Ravelli perì nel 1919 durante un volo di prova e i due amici vollero ricordarlo col simbolo dell’arma aerea. Da allora l’aquila del Servizio Aereo della Marina è il simbolo, ben presto noto in tutto il mondo, della Moto Guzzi.

LO STABILIMENTO MOTO GUZZI-IMMAGINI STORICHE.

La prima motocicletta è la mitica Normale, con 8 CV di potenza. Seguono modelli di successo come la Guzzi G.T. del 1928, soprannominata “Norge” in omaggio al raid al Circolo Polare Artico compiuto dal dirigibile italiano, e l’Airone 250 (1939), per oltre 15 anni la “media cilindrata” più diffusa in Italia. Giungono anche le vittorie sportive: la prima è nella prestigiosa Targa Florio nel 1921 che inaugura una serie impressionante di successi: nel ricchissimo palmarès Moto Guzzi, al momento del ritiro dalle competizioni (1957), figureranno tra l’altro ben 14 titoli mondiali velocità e 11 Tourist Trophy.

LE MOTO DELL’AQUILA: I PRIMI 50 ANNI, 1921-1971.

Nel dopoguerra nascono modelli come il Guzzino 65 (“Cardellino”), per oltre dieci anni la moto più venduta in Europa. In seguito, giungono il leggendario Galletto (1950) e la Lodola 175 (1956). Primo costruttore mondiale, nel 1950 Moto Guzzi realizza a Mandello del Lario un’avveniristica galleria del vento. La squadra corse è un team geniale, in cui lavorano tecnici come Umberto Todero ed Enrico Cantoni, e un progettista che ben presto entrerà nel mito: il milanese Giulio Cesare Carcano, padre della Guzzi Otto Cilindri con i suoi 285 km/h di velocità massima.

MANDELLO DEL LARIO: LA GALLERIA DEL VENTO

Click sull’immagine per ingrandire.

Alla fine degli anni ’60 Moto Guzzi dà vita al motore bicilindrico a V di 90°, un propulsore destinato a diventare il simbolo stesso della Moto Guzzi. Su questa base nasceranno modelli come la Guzzi V7, la V7 Special e un altro mito, la Guzzi V7 Sport. Il glorioso bicilindrico viene declinato anche in cilindrate più piccole con le V35 e V50. Gran Turismo per eccellenza nella massima cilindrata è la Moto Guzzi California, che arriva a essere equipaggiata con l’iniezione elettronica e l’impianto frenante integrale a tre dischi.

Click sull’immagine per ingrandire.

Adv storica dell’importatore americano Premier: Moto Guzzi V7 (700cc), allestimento Polizia. Dx: poliziotti di Los Angeles in sella al successivo modello Moto Guzzi 750.

MOTO GUZZI – LOS ANGELES POLICE.

Sx: Moto Guzzi California (1987); dx: Moto Guzzi Daytona 1000 (1989).

Dedicata al mercato statunitense, insieme agli altri allestimenti Ambassador ed Eldorado, adottava la caratteristica motorizzazione 850cc riscoperta e riproposta nella gamma attuale. L’eredità sportiva è invece raccolta ed esaltata da modelli come la Le Mans, la Daytona, la Centauro e la Sport 1100. Un gusto e un sapore inconfondibili che tornano prepotentemente d’attualità negli anni Novanta, con la nuova serie California, Nevada e V11 Sport.

(Brochure Moto Guzzi).

UNA NUOVA ERA. Il 30 dicembre 2004 Moto Guzzi entra a far parte del Gruppo Piaggio, leader europeo nei veicoli motorizzati a due ruote e tra i principali costruttori mondiali del settore. Ed è nel segno del rilancio che, nel marzo 2005, viene presentata Breva 1100, una nuova proposta italiana di successo nel segmento delle “naked”. Nel settembre dello stesso anno desta grande clamore, il lancio di Griso 1100, una moto che nasce all’insegna di scelte tecniche e stilistiche uniche.

Nel maggio 2006, con Norge 1200 (foto sopra), Guzzi torna al granturismo: protezione totale, ciclistica raffinata e nuovo bicilindrico 1200cc per divorare chilometri nel comfort totale, grazie alle dotazioni senza compromessi.
E a riprova dell’amore che lega tutti i possessori di una Moto Guzzi, dal 15 al 17 settembre 15 mila Guzzisti, provenienti da oltre 20 Paesi, invadono Mandello del Lario per la quarta edizione delle GMG - Giornate Mondiali Guzzi. Si festeggia l’85° anniversario del marchio. L'associazionismo Guzzi, guidato dal Moto Guzzi Club, è sviluppatissimo e registra una fedeltà senza eguali. Sono oltre 25.000 i soci di Moto Club di marca nel mondo, guidati dagli USA con 52 Club, e che sul web sono più di 70 i siti dedicati a Moto Guzzi.

Il cuore sportivo di Moto Guzzi torna a pulsare: nel marzo 2006 quando, sul circuito di Daytona in USA, Gianfranco Guareschi (foto sopra) centra una storica “doppietta” con due vittorie nella Battle of Twins. E bissa il successo nella edizione 2007. Sulla scia dei successi d’oltre oceano, l’anima sportiva di Moto Guzzi si incarna in un nuovo modello, la 1200 Sport, presenta nell’ottobre del 2006, una “naked” ricca di personalità, spinta dall’ultima evoluzione del bicilindrico a V di 90° da 1.200cc.
Per il 2007 la casa di Mandello si dimostra più vitale che mai, presenta la Griso 8V - evoluzione dell’affascinante “nuda” lariana equipaggiata con il nuovo motore dalla distribuzione 4 valvole per cilindro capace di oltre 110 CV - e la Bellagio, una custom spinta da un bicilindrico 940 cc a corsa corta.

Ma il 2007 è anche l’anno delle Giornate Mondiali Moto Guzzi, nobilitate dalla presenza di un divo del cinema: l’attore Ewan Mc Gregor (foto sopra), giunto a Mandello del Lario per ritirare la sua California Vintage di colore bianco acquistata qualche mese prima in occasione delle riprese del road movie Long Way Down girate all’interno dello stabilimento lariano. All’EICMA 2007 si assiste all’anteprima di due modelli che si collocano alle estremità della ricca gamma Moto Guzzi: la Stelvio 1200 e la V7 Classic. La prima, nel marzo del 2008 viene presentata alla stampa internazionale nella medievale Rocca Salimbeni, mentre nel maggio successivo, i giornalisti salgono all’agile V7 Classic per le prime impressioni guida sulle strade milanesi.

Significativa, sotto il profilo qualitativo, la vittoria di una commessa per la fornitura di 35 Moto Guzzi Norge GT in uso alla polizia di Berlino che si uniscono alle 20 Moto Guzzi California Vintage destinate al corpo speciale dei Corazzieri (foto sopra), Presidenza della Repubblica Italiana, consegnate nello stesso anno. Il 2009 vede l’introduzione della V7 Cafè, declinazione sport iva che affianca la versione Classic, presentata a Roma congiuntamente con la Griso SE nel mese di marzo e la Stelvio NTX, che segna l’introduzione dell’ABS anche sulla maxi-enduro targata Mandello. La moto, protagonista di un lancio stampa internazionale sulle strade delle Dolomiti, è motorizzata con il primo upgrade realizzato sul propulsore “Quattrovalvole” dotato di nuovi assi a camme.

2012: Il Presidente e CEO del Gruppo Piaggio Roberto Colaninno, accompagnato dal Vice Presidente Matteo Colaninno e dall’Amministratore Delegato e DG del Gruppo Immsi Michele Colaninno, è ricevuto ad Amman dal Re Abdullah II di Giordania. Nell’occasione è stata presentata la flotta composta da 24 Moto Guzzi California 1100 realizzate esclusivamente per la scorta reale.

Official video by The Royal Hashemite Court: ad Amman, celebrazioni per il 74° anniversario dell’indipendenza della Giordania. Flotta di Moto Guzzi California apre la scorta reale.

A fine 2009, in occasione del 67° Salone Internazionale del Motociclo di Milano, Moto Guzzi conquista la ribalta mondiale presentando tre avveniristici prototipi progettati da Miguel Galluzzi e Pierre Terblanche: V12LM, V12 Strada e V12 X che valgono l’immediato riconoscimento da parte della Motorcycle Design Association Award (associazione di design che vanta 165 membri distribuiti in quattro continenti) del premio per il miglior design motociclistico.

Nuovi modelli Moto Guzzi anche all’EICMA di Milano del 2010: vengono n presentate le grandi 1200 8V a quattro valvole per cilindro – la Stelvio 1200 8V, la Stelvio 1200 NTX e la Norge GT 8V – il cui lancio su strada si è tenuto nella primavera 2011 sulle strade della Toscana. Nasce inoltre la V7 Racer, vera e propria special di serie 750cc su base V7 Sport.

La cartolina postale commemorativa del 90° anniversario di fondazione della Moto Guzzi che il Moto Guzzi World Club, in collaborazione con Poste Italiane, ha fatto realizzare da Paolo Racano.

Il 2011 è nel segno dei 90 anni del Marchio dell’Aquila: il 15 marzo il Gruppo Piaggio festeggia il “compleanno” ufficiale della fondazione di Moto Guzzi dando l’inizio a una serie di eventi destinati a celebrare la ricorrenza della più amata azienda motociclistica italiana. Ad aprile ha debuttato la nuova gamma di modelli premium Stelvio e Norge 8V, successivamente protagonisti a luglio del Raid Internazionale Mandello – Capo Nord che portarono sulle strade percorse da GiuseppeNaco” Guzzi (fratello maggiore di Carlo Guzzi) nel 1928 (in sella alla GT Norge 500), la più autorevole stampa internazionale.

La moto di “Naco”, battezzata Norge in onore del dirigibile italiano che per primo sorvolò il Polo Nord; fu donata dalla vedova di Ulisse Guzzi (figlio di Carlo) al Moto Club Carlo Guzzi di Mandello del Lario. Rimessa in funzione nel 1991, la moto ultrasessantenne fu utilizzata per ripercorrere lo storico viaggio a Capo Nord del 1928, riuscendo nell’impresa.

A terminare le celebrazioni dell’anniversario, l’abbraccio degli oltre 20.000 Guzzisti giunti a Mandello per le Giornate Mondiali Moto Guzzi, dove hanno potuto toccare con mano il futuro dell’azienda, sia nel prodotto sia nelle nuove e moderne infrastrutture che andranno a integrarsi nella celebre sede di via Parodi 57.

Il 2012 inizia sotto il segno della nuova gamma V7, dotata di un rinnovato propulsore ad alta efficienza capace di proiettare in pochi mesi la nuova media di Mandello in vetta alla classifica delle moto più vendute dal gruppo. Alla fine dell’anno, dopo molte indiscrezioni, arriva sul mercato la nuova Moto Guzzi California 1400 nella versione Touring. Agli inizi del 2013 ecco anche la Custom, entrambe sono spinte da un nuovissimo, poderoso bicilindrico a V da 1400cc, il più grande motore di questa tipologia mai prodotto in Europa.

Official video (2013): Moto Guzzi California 1400 and Ewan McGregor.

Di spettacolare impatto visivo, lo stile delle nuove California 1400 comunica l'inconfondibile classe e la tradizione Moto Guzzi coniugate con linee, dimensioni e tecnologie del tutto inedite, ma apprezzatissime dagli appassionati Guzzisti di tutto il mondo. L’attore scozzese Ewan McGregor è il testimonial delle nuove California 1400 in una fantastica campagna pubblicitaria.
A maggio 2013 Robb Report, magazineamericano che è il più autorevole punto di riferimento nel settore del lusso a livello globale, include la grande Custom nel proprio Best of the Best Luxury Portfolio per l’anno 2013, e ad agosto un altro importante riconoscimento arriva sempre dagli Stati Uniti, la California 1400 conquista il primo premio della categoria Cruiser nel concorso indetto da Cycle World.

WIDE REWIND:
wide.piaggiogroup.com/archive/wide2/moto/index.html#/Award

Nel 2014 la V7 si rinnova completamente, nasce Moto Guzzi V7II, la sesta marcia, il sistema di frenata ABS e il Traction Control sono tra le novità più importanti del nuovo modello.

Official video (2015): Moto Guzzi Eldorado and Ewan McGregor.

Il 2015 porta due nuove spettacolari motociclette sviluppate sulla base del possente bicilindrico 1400cc: Eldorado e Audace. Moderna e lussuosa, Eldorado è l’erede dell’indimenticabile “850” che fece la sua fortuna negli States. È una motocicletta sontuosa e tecnologicamente di avanguardia: inserti cromati e dettagli da alto artigianato si mescolano con luci a LED e si compongono in linee classiche portando Moto Guzzi in una dimensione nuova, in cui la raffinatezza parla italiano. Moto Guzzi Audace è una moto dal carattere forte e ribelle. Pensata per enfatizzare le spettacolari prestazioni del possente bicilindrico a V da 1400 cc.

WIDE REWIND:
wide.piaggiogroup.com/articles/events/ewan-mcgregor-autentico-fan-di-moto-guzzi-torna-in-sella-a-una-moto-di-mandello

Il 2016 si apre col lancio commerciale di Moto Guzzi Stornello, declinazione da fuoristrada leggero della gamma V7II. Sempre nel 2016, in coincidenza col 95° anniversario di Moto Guzzi, arriva V9 una nuova custom di media cilindrata che nasce declinata in due versioni dalla personalità ben distinta. La più classica si chiama V9 Roamer mentre V9 Bobber rappresenta l’animo più dark e sportivo di Moto Guzzi e si distingue per il look essenziale in total black e per i grossi pneumatici calzati su cerchi da 16 pollici. Entrambe sono spinte da un bicilindrico trasversale a V di 90° di 850cc, completamente nuovo, studiato per elevare al massimo l’elasticità e la coppia per garantire carattere, facilità di gestione e brillantezza fin dai bassi regimi. L’equipaggiamento di serie è ricchissimo e comprende ABS, traction control regolabile ed escludibile, immobilizer e presa USB.

Moto Guzzi MGX-21 - Official video (2016).

Nel 2016 esordisce MGX-21 Flying Fortress, una delle Moto Guzzi più spettacolari di sempre, MGX-21 è infatti la più anticonformista, ricca e tecnologica delle grandi cruiser 1400 costruite a Mandello del Lario, una bagger unica al mondo per design, dotazione tecnologica, qualità costruttiva e cura del dettaglio, dedicata agli amanti delle motociclette esclusive, a coloro che vogliono emozionarsi, prima ancora di intraprendere il viaggio, osservando la maestosità di questa prestigiosa moto italiana. Spinta dal big block da 1400cc e caratterizzata dalla grande ruota anteriore da 21”, vanta una vista laterale estremamente bassa e filante. La verniciatura rossa dei coperchi in alluminio delle teste concorre a sottolineare la forza che questo propulsore è capace di esprimere, anche nella sua estetica. Bassa dietro e sollevata sul davanti, grazie al maxi cupolino dal design deciso e distintivo, MGX-21 assume l’aspetto di una grande, tecnologica e lussuosa motocicletta capace di macinare chilometri in souplesse,grazie anche a una avanzatissima dotazione di sistemi elettronici di assistenza alla guida quali cruise control, controllo di trazione e ABS.

V7 III RACER, Sport heritage appeal - Moto Guzzi official video (2017).

Il 2017 segna il 50esimo anniversario di Moto Guzzi V7. Per celebrare i cinquant’anni dalla nascita del primo modello, Moto Guzzi introduce V7 III. la terza generazione della Moto Guzzi universalmente conosciuta e più amata è completamente rinnovata lasciando inalterati l’originalità e l’autenticità tipici di questa iconica motocicletta. Dal 1967, anno in cui iniziarono le vendite dei primi esemplari in Italia, V7 è diventata il caposaldo della gamma e la rappresentante per eccellenza della motocicletta italiana, distinta da contenuti e design in grado di raccogliere l’apprezzamento di un pubblico davvero trasversale ed eterogeneo. V7 III è disponibile nelle tre versioni Stone, Special e Racer, le quali rispetto al passato, guadagnano connotazioni più forti e una maggiore caratterizzazione.

Moto Guzzi V85 TT - ROCK(S) 'N' ROAD(S) – Official video (2018).

Il biennio 2018-2019 è segnato dalla presentazione in forma statica (a Milano, EICMA 2018) e poi dalla commercializzazione (primavera 2019) della attesissima V85 TT, la moto che segna il ritorno dell’Aquila nel segmento delle grandi enduro da viaggio. Moto Guzzi V85 TT crea il nuovo segmento della classic enduro, capace di offrire prestazioni e tecnologie moderne racchiuse in un corpo dallo stile ricco dei valori e della tradizione quasi centenaria di Moto Guzzi. Moto Guzzi V85 TT nasce sulla base di una nuova piattaforma tecnica ed è spinta da un inedito motore da 80 CV e 80 Nm, un bicilindrico trasversale a V di 90°, unico al mondo per schema costruttivo e sensazioni di guida. La dotazione di serie è premium, per gratificare il motociclista nella guida quotidiana così come nel turismo e nel fuoristrada e comprende il comando del gas Ride by Wire Multimappa, ABS e traction control. L’applicazione Moto Guzzi MIA permette di collegare lo smartphone alla strumentazione, ampliando notevolmente le funzionalità. Vastissima infine la linea di accessori dedicata. Nel 2020 arriva anche la versione Travel, attrezzata con moto valige e accessori per il viaggio, che si affianca alle novità V7III Stone S e V7III Racer 10th Anniversary.

Click per ingrandire.

Nel 2019 e 2020 Moto Guzzi torna alla forma più classica delle corse in pista con il Moto Guzzi Fast Endurance. Il Trofeo, organizzato con la Federazione Italiana e dedicato a equipaggi di due piloti in sella alle V7 III, ha riscosso un enorme successo grazie a una formula accessibile e coinvolgente.

Official video: Moto Guzzi Fast Endurance-Vallelunga (2020).

Gran parte del merito va alla “sette e mezzo” di Mandello che, allestita con il Kit Racing GCorse e con gomme Pirelli, si è rivelata insospettabilmente veloce e estremamente affidabile, ma soprattutto facile, intuitiva e sfruttabile in pista anche da chi non vanta un’esperienza nelle competizioni. Nel 2021 diventa Moto Guzzi Fast Endurance European Cup:
www.motoguzzi.com/it_IT/fast-endurance

2021: MOTO GUZZI GAMMA CENTENARIO – V85TT, V7, V9 – & GMG.

LEGGI ANCHE:
wide.piaggiogroup.com/articles/products/con-il-2021-si-apre-lanno-del-centenario-di-moto-guzzi

SITO MOTO GUZZI:
www.motoguzzi.com/it_IT